Storia della Scozia

Immagine

La storia della Scozia è molto affascinante ma anche molto complessa, Iniziata con le tribù celtiche, passando per i Pitti, i Romani e le invasioni Vichinghe. Non possiamo scordare i conflitti con la vicina Inghilterra dove i valorosi Scozzesi combatteranno  per la Loro Indipendenza.

Flag_of_Scotland_(navy_blue).svg

wallace

(Una statua che raffigura William Wallace ad Aberdeen)

 

Le prime notizie scritte riguardati la storia Scozzese risalgono all’epoca romana. Le popolazioni locali facevano uso occasionale di testi scritti per scopi commemorativi, era di gran lunga più diffusa la trasmissione orale. Con lo scomparsa della tradizione Druida gran parte di questo patrimonio andò perduto. Gli unici resoconti scritti risalgono ad epoche pre-romane. La conquista della Gran Bretagna da parte dei romani inizio nel 43 d.C.,  In seguito a diversi successi le truppe romane arrivarono nei territori settentrionali giungendo in Scozia nel 79  dove incontrarono  una forte opposizione da parte dei caledoni.  Tra l’82 e l’83 d.C. il Governatore Romano Agricola inviò una flotta che circumnavigò le coste settentrionali giungendo fino alle Orcadi e nell’84, nella Battaglia del monte Graupio, sconfisse infine le tribù caledoni.  Agricola portò i confini dell’impero fino a una linea che attraversa la Scozia dal Firth of Clyde al Firth of Forth. I Romani non riuscirono mai a penetrare nelle Highlands, ma raggiunsero lungo la costa del mar del Nord il Moray Firth.  Sotto Adriano fu eretto un vallo dal Clyde al Forth (conosciuto come il Vallo di Adriano). I Romani si ritirarono dalla Scozia (detta Caledonia)  attorno al 155 .

41

Vallo di Adriano  (fatto costruire dall’imperatore Romano  Adriano nella prima metà del II secolo d.C., che segnava il confine tra la provincia romana occupata della Britannia e la Caledonia. )

Al definitivo ritiro dei romani intonro al 410, la popolazione della Scozia era composta da due gruppi principali:

  • I Pitti (ovvero la popolazione originaria, probabilmente una popolazione celtica brittonica prima dell’insediamento dei romani.
  •  I Britanni, una popolazione di origine celtica britannica influenzata dalla cultura romana.

Entrambe queste popolazioni parlavano lingue celtiche britanniche (Pre-Celtiche) da cui originarono il gallese.

Nella stessa epoca affluirono alcune popolazioni di invasori:

  • Gli Scoti, una popolazione di origine irlandese giunta sulle coste occidentali
  • Gli Angli provenienti dal regno di Bernicia . Eredità di questa popolazione è lo Scots, una lingua germanica simile ma ben distinta dall’inglese moderno.
  • intorno all’800 giunsero sulle isole Orcadi e sull’estremo nord-est della Scozia, i Vichinghi.

I secoli successivi furono caratterizzati dalla costante conflittualità fra le popolazioni, a causa delle invasioni alla conquista di terre. Gran parte dei britannici era, fin dai tempi dell’invasione romana, di religione cristiana e britannico era il primo santo scozzese, San Ninian, che si uso per convertire i pitti alla religione cristiana. La diffusione del Cristianesimo aprì la strada a rapporti più pacifici fra i pitti e gli scotti, si diffusero i matrimoni misti tanto che nell’843 il sovrano scotto Kenneth MacAlpin, unì Dál Riata con il regno di Pictavia, era figlio di una principessa dei pitti.  Con l’unione dei due regni, si diede vita al regno di Alba, che tramite conquiste e matrimoni si estese fino a comprendere,  gran parte del territorio scozzese.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

(Il Dunnottar Castle)

 

Alla fine del XIII secolo la Scozia era  completamente sotto l’ail controllo  dell’Inghilterra dopo le vittorie inglesi a Dunbar e Berwick. La pietra del destino (Stone of Scone o Stone of Destiny), su cui erano incoronati i re scozzesi fu  trasferita a Londra. Edoardo I nominava Giovanni di Warenne governatore di Scozia.

SterlingBridge

(Stirling Bridge)

Nel 1291 Edoardo I presiedette una “conferenza” in cui i predendenti al trono scozzese John Balliol e Robert Bruce  presentarono la loro rivendicazioni a questo. Edoardo scelse il primo costretto  comunque  a rendere omaggio alla corona inglese rendendo quindi la Scozia uno stato  vassallo. Nel 1296 l’Inghilterra invase la Scozia e John Balliol venne deposto da Edoardo I.

Gli scozzesi si ribellarono al dominio inglese sotto la guida di William Wallace.  Nel 1297 a Stirling Bridge conseguirono una grande vittoria contro gli inglesi,riconquistò Berwick. Nel 1298  William Wallace venne nominato Guardiano del Regno. Il 22 luglio 1298 Wallace fu sconfitto a Falkirk e successivamente venne imprigionato, torturato ed impiccato.

wallacemonument

(The National Wallace Monument )

Nel 1306 Robert Bruce venne incoronatore Roberto I di Scozia, primodella dinastia degli Stuart. Nel 1314 Edoardo II passò il confine scozzese ma nella battaglia di Bannockburn venne sconfitto da Robert Bruce. Nel 1320  Con la Dichiarazione di Arbroath  fatta da alcuni nobili scozzesi al Papa Giovanni XII, venne sancita l’indipendenza scozzese. Tuttavia nel 1333, solo quattro anni dopo la morte di Roberto I di Scozia, l’Inghilterra tentò di invadere nuovamente la Scozia con il pretesto di mettere sul trono Edward Balliol, figlio di John Balliol.  nonostante le vittorie riportate dagli inglesi la resistenza scozzese fu tenace, così fallì l’intento inglese di mettere Balliol sul trono della Scozia.  Nel frattempo scoppiava la guerra dei cento anni tra Inghilterra e Francia per questioni di tipo dinastico, . Nel 1356 Edward Balliol rinunciò definitivamente alle sue rivendicazioni sul trono scozzese.

clan-fraser-stonelapide-del-campo-di-battaglia-di-culloden-39440738

(Lapidi del campo di battaglia di Culloden)

Battaglia di Culloden:

Combattuta il 16 aprile del 1746, si svolse ad   inverness nelle  Highlands scozzesi  vide i sostenitori di Carlo Edoardo Stuart,  (detto anche “Bonnie Prince Charlie”), definitivamente sconfitti dalle forze inglesi comandate dal Duca di Cumberland. L’esito disastroso della battaglia pose definitivamente fine sia ai piani degli Stuart di riconquistare il trono inglese, sia al sogno scozzese di rendersi nuovamente indipendenti dall’Inghilterra.  La repressione delle truppe governative contro i giacobiti ed i loro simpatizzanti proseguì nei mesi successivi. Gli inglesi, inoltre, presero diversi provvedimenti per sottomettere definitivamente la Scozia, annientandone costumi e tradizioni: agli scozzesi fu proibito di indossare il kilt o di suonare la cornamusa.

Romanticismo in Italia

Immagine

La polemica tra il classicismo e romanticismo venne avviata da un saggio di Madame De stael sulla rivista letteraria ” la biblioteca italiana”. Il romanticismo in Italia assume connotazioni diverse, nelle varie regioni, per la differenza dei regimi politici esistenti. Nel lombardo veneto le vicende politiche precedenti la restaurazione avevano consolidato contatti con le forme sociali e culturali evolute rivolte in direzione europea. I concetti di naturalezza e sentimento dovevano prevalere sull’imitazione classica, per puntare verso l’intervento morale e civile.

GIACINTO GIGANTE, Ai ponti rossi, 1851

Giancinto Gigante – Ai ponti rossi, 1851

 

La rievocazione del medioevo non sarà quindi fantastica o misteriosa ma quella dai forti connotati prerisorgimentali, formazione del sentimento nazionale in lotta contro lo straniero. Caratteri diversi ebbe il romanticismo nel gran ducato di toscana, dove il programma riformatore di alcune riviste letterarie erano protese verso un progetto di modernizzazione della società. Nello stato della chiesa e del sud borbonico i temi fondamentali del romanticismo sono quelli civili, ma penetrano con molta lentezza. A Roma l’unico movimento romantico in opposiozione al classicismo fu quello dei nazareni tedeschi condizionato dal misticismo cattolico wackenroder (Wilhelm Heinrich Wackenroder Berlino, 13 luglio 1773 – Berlino, 13 febbraio 1798 è stato uno scrittore e giutistatedesco,  l’iniziatore del romanticismo tedesco).

Francesco Hayez, dalla serie I vespri siciliani 1846

Francesco Hayez, dalla serie I vespri siciliani 1846

A Napoli dominato dall’accademia neoclassica troviamo elementi romantici con i pittori della scuola di Posillipo.  Il romanticismo più europeo l’ho abbiamo nel vedutismo il quale traeva dalle riflessioni sul rapporto tra sentimento individuale e spettacolo narturale, esprime e riflette emozioni e stati d’animo come proiezione del sentimento individuale (atmosfere ora dolci ora cupe). Opere fondamentali come i vespri siciliani di Fracensco Hayez o Bezzuoli sono da considerarsi come paralleli ai romanzi storici .

Outlander

Immagine

Outlander è una serie televisiva Basata su  La saga di Claire Randall  di Diana Gabaldon. La possiamo definire una serie di genere storico fantascientifico creata da Ronald D. Moore. Se amate la scozia ,il fantasy e siete  molto romantici consiglio vivamente di seguire questa serie.

1780814_589003537871765_1596291440121371798_n

(Claire nel cerchio di Craigh na Dun) 

Trama:

Dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1945 Claire Randall, un’infermiera, ritorna da suo marito Frank. I due partono per le Highlands scozzesi in occasione della loro “seconda” luna di miele.Ad Inverness Claire viene misteriosamente catapultata indietro nel tempo nella Scozia del 1743 grazie ad un cerchio di pietre, chiamato Craigh na Dun. La donna si ritrova in un mondo sconosciuto, dove la sua vita è costantemente in pericolo. Qui incontra  il capitano Jonathan “Black Jack” Randall (antenato di suo marito Frank) che cerca di stuprarla, ma  viene portata in salvo da uno scozzese, il quale la conduce dai MacKenzie. Durante la sua permanenza nel territorio dei MacKenzie, Claire fa la conoscenza di Jamie Fraser, giovane guerriero ricercato dalle Giubbe Rosse e nipote del laird Colum MacKenzie. il Laird costringe la donna a lavorare come guaritrice al castello, impedendogli di tornare alle pietre dove lei pensa possa  ricongiungersi con il marito. Durante un viaggio nel territorio MacKenzie per la riscossione dei tributi, Claire incontra nuovamente Jonathan Randall ed è costretta a sposare Jamie. Col tempo, però, tra i due si accende un’intensa passione, che divide così il cuore di Claire tra due uomini molto diversi in due vite inconciliabili………

OUT_107-20140519-EM_0528.jpg

 

 

 

 

 

 

(Claire e Jamie il giorno del loro Matrimionio)

Interpreti e personaggi
  • Caitriona Balfe: Claire Beauchamp Randall
  • Sam Heughan: Jamie Fraser
  • Tobias Menzies: Frank Randall / Jonathan Randall
  • Duncan Lacroix: Murtagh Fitzgibbons Fraser
  • Gary Lewis: Colum MacKenzie
  • Graham McTavish: Dougal MacKenzie
  • Lotte Verbeek: Geillis Duncan
  • Bill Paterson: Ned Gowan
  • Laura Donnelly: Jenny Fraser Murray
  • Douglas Henshall: Taran MacQuarrie
  • Steven Cree: Ian Murray
  • Grant O’Rourke: Rupert MacKenzie
  • Stephen Walters: Angus Mhor
  • Stanley Weber: Conte St. Germain ( seconda serie)

Pierre-Auguste Renoir (1841-1919)

Pierre-Auguste Renoir nasce nel 1841, la situazone famigliare non è delle più floride. Lui è stato un pittore francese, tra i massimi esponenti dell’Impressionismo. Pierre-Auguste Renoir -Die Seine bei Asnières La Yole1879 A quattordici anni, avendo dimostrato interesse per l’arte, il padre lo indirizzo verso la decorazione della porcellana, dove lui diede buona prova delle sue abilità. Il padre nella speranza che diventasse … Continua a leggere

Tanti auguri Roma

Immagine

Fondata da Romolo il 21 aprile 753 a.C. lui sarebbe la figuraleggendaria  a cui la tradizione annalistica attribuiva la fondazione di Roma ,nonché il ruolo di primo re della città. Anche se tutt’oggi la sua storicità è oggetto di dibattito da parte degli studiosi.

DSCN3772

Romanticismo

Il termine deriva dall’aggettivo inglese Romantic, nato con una connotazione spregiativa per indicare la materia degli antichi romanzi cavallereschi e pastorali. A meta settecento la parola fu utilizza, in sintonia con correnti di gusto che privilegiano l’inquietudine, l’emotività, la malinconia e il senso d’infinito. (William Turner, La valorosa Téméraire, National Gallery, Londra,1838.) La patria del romanticismo è da considerarsi la Germania sia perché … Continua a leggere

Sense 8

Immagine

Cosa dire di Sense 8 è una serie americana di tipo fantascentifico, questa è stata creata dalle sorelle Wachowski, sono due sorelle trasgender cineaste statunitensi, sono famose per la saga di Matrix.

la trama  

otto sconosciuti di varie parti del mondo  con un elevato senso di empatia, scoprono  di essere dei sensate, sviluppando improvvisamente una reciproca connessione telepatica. Iniziano a interagire a distanza tra di loro, un uomo di nome Jonas, si offrirà di aiutarli, ma allo stesso tempo un’altra figura, Whispers, darà loro la caccia, sfruttando la loro stessa abilità, allo scopo di catturarli o ucciderli.

sense8

la prima stagione è composta da 12 episodi.Attualmente si sta girando la seconda serie, il cast si trova in questo momento a Positano in Italia. Io ho amato molto questa serie per la trama e per come è costruita. Quindi se non lo avete fatto vi consiglio di guardarla .